Talent Garden: le idee non nascono per caso

Sharing

FacebooktwitterlinkedinFacebooktwitterlinkedin

IMG_8440

 

Un ambiente di lavoro ampio e luminoso, vetrate a non finire e uno stile young and friendly: sono i Talent Garden, spazi comuni in cui far fiorire le proprie idee.

Quello che a prima vista sembra essere un moderno locale in realtà nasconde tante piccole menti che lavorano su progetti di grande e media portata. La prima impressione che si ha varcando la soglia in un Talent Garden è quella di ritrovarsi per una “cena con gli amici”. Aiuole sul pavimento, lampadine a risparmio energetico, tronchi d’albero e arredamenti in cartonato: un ambiente eco-friendly pensato ad hoc per consentire agli abitanti (anzi, i co-abitanti) di respirare un’aria di condivisione e creatività.

Se da un lato i TAG colpiscono per il loro carattere Digital e Originale (proprio come quello delle nuove generazioni!) parlando in senso più ampio, questi ambienti di co-working favoriscono un’ecosistema di innovazione e aiutano startupper, freelance, giornalisti, piccole e medie imprese a sviluppare e amplificare il proprio business. E i numeri parlano chiaro: 16 campus sparsi nel mondo e un network di oltre 85.000 persone che ogni giorno collaborano con l’obiettivo di stimolare la nascita di nuove idee.

IMG_8437

Il team di Employerland ha avuto modo di visitare uno dei numerosi TAG in occasione della competition lanciata da EY e ha portato con sé i migliori giocatori che hanno scalato la classifica sull’app.  <<Un posto fichissimo>>, così lo ha definito uno degli studenti che abbiamo incontrato al Talent Garden di Milano. Sì, perché i Talent Garden sono degli spazi che naturalmente colpiscono per la loro bellezza, degli ambienti stimolanti capaci di rendere operative anche le menti più pigre.

Ma perché incontrare i migliori Top Performer di employerland proprio qui? Uno dei motivi principali è che i TAG favoriscono il networking. Conoscere persone, confrontarsi sulle proprie esperienze, incoraggiare le relazioni: in una sola parola CONDIVIDERE, uno dei punti cardine per chi si affaccia al mondo del lavoro. Non a caso, dunque, è stato scelto. Il TAG è un luogo che vale la pena di raccontare non solo per la sua capacità di reinventare gli spazi di lavoro ma, soprattutto, di “sconfinare” e aprirsi ad infinite opportunità.

E voi, siete riusciti ad incontrarci al Talent Garden di Milano?

Se non avete avuto modo di partecipare alla competition di EY, continuate a seguirci per scoprire i prossimi appuntamenti o, in alternativa, visitate il sito www.talentgarden.org/ ed entrate nell’incredibile atmosfera di co-working targati TAG.

Al prossimo TAG!

 

 

FacebooktwitterlinkedinFacebooktwitterlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *